Case popolari: inaccettabili tagli, dove è finita la Giunta delle periferie e del welfare?

“Oggi apprendiamo due notizie gravissime. Da un lato il comune di Milano, per far quadrare il bilancio, ha deciso di tagliare i già insufficienti sussidi per la casa nei confronti di 13 mila famiglie indigenti; dall’altro, la morosità degli immobili in gestione a MM è superiore ai 350 milioni, dei quali 150 da parte di decaduti e abusivi.
Si tratta di una situazione inaccettabile: a dover  pagare  le inesistenti politiche sulla casa dei partiti e le inefficienze di una gestione chiaramente fallimentare sono sempre i più deboli. Il diritto alla casa e la tutela dei più deboli devono divenire centrali nelle politiche di ogni formazione politica, vanno reintrodotti i fondi statali eliminati negli anni e, soprattutto, va rivista completamente la modalità di gestione, accertando le chiare responsabilità e assicurando per il futuro efficacia ed efficienza.
E meno male che la Giunta Sala doveva essere quella delle periferie e del welfare!”, dichiarano il capogruppo M5S in Comune, Gianluca Corrado e il Consigliere Regionale Eugenio Casalino.