Valori antifascisti: triste spettacolo in aula

“È assurdo come si approfitta dell’aula per farsi campagna elettorale ad personam. E in tal senso non esiste alcuna differenza fra centro destra e centro sinistra perché non è il primo caso a cui assistiamo: oggi un esponente dell’Anpi contro un consigliere della Lega, qualche mese fa militanti di Casa Pound contro un consigliere di maggioranza.
Le parti si invertono, cambiano gli attori ma le sceneggiate restano le stesse. Come denigrare e ridicolizzare mozioni e odg che avrebbero degli spunti assolutamente validi su cui confrontarsi. Pessima prova in aula da parte del ‘partito unico’.
Al di là delle strumentalizzazioni, però, il fatto successo oggi in aula è grave. La condanna alla minaccia che ha ricevuto il consigliere Morelli è ferma e la maggioranza non può avere pesi e misure diverse a secondo di dove arrivano le minacce”, commenta il capogruppo M5S Simone Sollazzo.