Sala si dimetta, se accuse confermate sindaco non può continuare suo mandato

“Mai siamo giunti a chiedere le dimissioni di Sala, ma quanto appreso dai quotidiani sulla vicenda giudiziaria del Sindaco lascia obiettivamente basiti. Secondo i PM, infatti, Sala sarebbe responsabile di aver abusato del proprio ufficio, consentendo così ad una ditta privata di intascare illecitamente quasi tre milioni di euro di soldi pubblici.
Se quanto ricostruito dalla Procura corrisponde al vero, non vi possono essere dubbi circa l’inidoneità del Sindaco a svolgere serenamente il proprio mandato. Un chiaro indizio in tal senso proviene dall’assenza oggi in Consiglio di Sala. Se come afferma, si trova nel pieno della propria capacità di amministrare, non sarebbe mai mancato oggi, proprio quando era programmata la discussione sulla mozione antifascista, in riferimento alla quale, peraltro, aveva ingiustamente accusato il MoVimento di averla accolta in maniera eccessivamente “tiepida”.
A ciò si aggiunga che il PD, per difendere il Sindaco, continua a sostenere che egli ha solo agito nell’interesse comune di realizzare Expo, facendo intendere che questi non dovrebbe rispondere di alcunché. Tali asserzioni sono gravi quanto i fatti contestati, così come i gratuiti attacchi alla magistratura da ultimo mossi, perché fanno passare il principio che il fine giustifica i mezzi, anche questi sono illeciti. Oltre a rendere manifesta la gravissima questione morale tutta interna al PD”, dichiara il consigliere M5S Gianluca Corrado.