Inviata lettera a professori del Senato accademico della Statale: scegliete con saggezza il futuro dell’Università  

I tre consiglieri del M5S Milano hanno inviato una lettera ai professori membri del Senato accademico dell’Università Statale. Tema della missiva l’ormai prossimo voto relativo al trasferimento delle facoltà scientifiche nell’ex area EXPO.
“Abbiamo voluto mettere in evidenza quelle che secondo noi sono le principali criticità di questa scelta e sottoporle ai professori che di qui a poco saranno chiamati ad esprimersi in merito. Abbiamo innanzitutto posto il problema legato all’ambiente: il sito scelto per il trasferimento è stato solo in parte bonificato e la falda acquifera è inquinata, con conseguenti costi molto più alti rispetto a quelli preventivati e soprattutto tempi molto più lunghi di attesa e di paralisi per l’Università. Ma non solo: il sito scelto è confinante con aziende ad alto rischio incidenti rilevanti. 
Criticità non meno rilevanti riguardano l’aspetto sociale: il trasferimento in quest’area è infatti contrario alla moderna concezione dei siti universitari che tende a localizzarli quanto più vicino possibile ai centri urbani, in quanto luoghi di aggregazione socio-culturali e opportunità per lo sviluppo economico dell’area che li ospita. Senza dimenticare che la superficie prevista per studente sarà di 5 mq: oltre a essere circa la metà di quella attualmente disponibile, è anche ben al di sotto degli standard internazionali per le facoltà scientifiche, con l’ulteriore limite di non avere grandi possibilità per espansioni future.
Abbiamo voluto inviare questa lettera ai professori del Senato accademico perché non vogliamo lasciare nulla di intentato per cercare di bloccare quello che per noi è un grave errore: per l’Università, per gli studenti, ma anche per un quartiere che si ritroverebbe impoverito dalla perdita di una ricchezza dal valore inestimabile, uno dei cuori pulsanti del tessuto sociale dell’area “, spiegano i consiglieri M5S.