Inquinamento, servono interventi incisivi, basta atteggiamento da irresponsabili!

“Siamo preoccupati dalla leggerezza con cui la Regione e a ruota il Comune di Milano stiano sottovalutando l’emergenza smog.

A Milano da 5 giorni le polveri sottili sono già oltre la soglia e troviamo inammissibile che l’unica misura messa in campo sia lo stop dei diesel euro 4 senza filtro antiparticolato.

Ormai è  diventato un mantra: le misure sono totalmente insufficienti e lo dimostra il fatto che il superamento dei limiti quest’anno è in anticipo di due mesi rispetto al 2016! I divieti non possono essere introdotti solo in seguito a stati emergenziali, ma devono diventare obbligatori in tutti i comuni della città metropolitana e devono essere sempre più restrittivi verso una mobilità elettrica, come già stanno facendo tante città europee.

Le oltre 5.000 morti premature stimate ogni anno non rappresentano già da sole un motivo per avviare progetti a lungo termine volti a migliorare la qualità dell’aria?

Non basta fare qualcosa solo per avere la coscienza pulita, questo è un atteggiamento da irresponsabili! Bisogna programmare interventi incisivi: dalla riqualificazione energetica degli edifici al potenziamento del trasporto pubblico.

Noi stiamo preparando una mozione per chiedere che vengano riattivate le domeniche a piedi: sicuramente non bastano a limitare l’inquinamento, ma rappresentano un piccolo segnale oltre che un modo per restituire alla città una dimensione ‘a misura d’uomo’”, dichiara la consigliera M5S Patrizia Bedori.