Mozione biglietti: i partiti si tengono stretti i privilegi, nessuno rinuncia allo stadio gratis

30 consiglieri presenti: 3 voti favorevoli, 2 astenuti e 25 contrari. Questo l’esito della votazione sulla mozione presentata dal M5S per chiedere modifiche ai criteri di assegnazione dei biglietti per San Siro spettanti al Comune di Milano.
“Nello specifico, chiedevamo ai consiglieri di rinunciare ai due biglietti per evento che attualmente gli spettano in favore di associazioni, enti meritevoli, centri diurni per disabili, centri socio-ricreativi, scuole e dipendenti comunali.
Il risultato non ci stupisce affatto: quando si parla di privilegi, grandi o piccoli che siano, non c’è destra e sinistra. C’è il sistema partitico che non vuole rinunciarvi e che crede di avere il diritto di godere gratuitamente di beni e servizi per i quali i comuni cittadini pagano. Noi continuiamo a essere cittadini prestati alla politica e per questo continueremo a rinunciare a questi privilegi e a combattere perché anche le altre forze politiche seguano il nostro esempio. Purtroppo, oggi abbiamo avuto la conferma che non sarà facile, anzi. Ma non ci arrendiamo”. Così il capogruppo M5S Simone Sollazzo.