Il centrosinistra del Municipio 2 contrario alla riqualificazione di via Padova

Martedì 20 giugno è stato convocato il Consiglio di Municipio 2, con ordine del giorno “priorità di intervento sulla manutenzione straordinaria del verde”. Si tratta di interventi per riqualificare aree verdi esistenti o crearne di nuove, mettere a dimora essenze arboree e fare interventi di arredo urbano. Queste operazioni sono finanziate attraverso un (esiguo) capitale di 125.000 €, che il Comune di Milano ha messo a disposizione del Municipio 2.

I portavoce del MoVimento 5 Stelle del municipio 2 hanno avanzato una proposta finalizzata ad armonizzare le esigenze ambientali con quelle di carattere estetico, in un’area fortemente da rivalutare come via Padova, dove la presenza di spazi verdi non è proporzionale alla vastità dell’agglomerato urbano.

Per questo, il M5S ha proposto in Consiglio la piantumazione di nuovi alberi in un tratto di via Padova – fra il ponte della ferrovia ed il semaforo di via De La Salle -, proposta che aveva già ricevuto il parere di fattibilità tecnica da parte del Settore Verde e Agricoltura del Comune di Milano, con una spesa complessiva dell’operazione stimata di circa 60.000€. Con questa somma si sarebbero potuti piantare 100 nuovi alberi.

“Davamo per scontato che il centrosinistra che, su via Padova, da anni continua a riempirsi la bocca parlando di ‘riqualificazione’, ‘miglioramento’ e ‘rilancio’ appoggiasse la nostra proposta. E invece si sono astenuti sia Pd che Sinistra per Milano.

Motivo dichiarato? Non si può chiedere la realizzazione di nuovo verde se non all’interno del PTO. Curiosa argomentazione, tenuto conto che si dovevano approvare le priorità inerenti la manutenzione straordinaria del verde. La messa a dimora di nuove piante, informiamo il centrosinistra, rientra proprio negli obiettivi previsti dalla manutenzione straordinaria.

Insomma, delle due l’una: o PD e Sinistra per Milano ignorano i contenuti della proposta di delibera oppure sono in malafede.

 Il voto di ieri sancisce non solo l’ulteriore perdita di credibilità del centrosinistra ma svela, anche, la finzione propagandistica e strumentale che ha caratterizzato la sua azione politica in questi anni. La maggioranza di centrodestra, invece, è troppo impegnata a erigere cancellate per prendere posizione favorevole”, spiegano i portavoce M5S del municipio 2.