Scali: progetto degli scali sia asservito agli interessi dei cittadini, non di FS Sistemi Urbani

Si è svolto questa mattina l’incontro organizzato dal M5S Milano “Ex scali ferroviari: la parola ai cittadini“, che ha visto una grande partecipazione da parte dei milanesi.

“Innanzitutto siamo molto soddisfatti del gran numero di persone che hanno voluto essere presenti: segnale che il tema degli scali è sentito come importante tra i cittadini. Il messaggio che è emerso è chiaro: la proprietà degli scali ferroviari deve essere ricondotta all’interesse pubblico, non può essere svenduta. Il progetto degli scali quindi deve essere asservito agli interessi dei milanesi, non a quelli dei privati o presunti tali”, commenta Gianluca Corrado.

“Non abbiamo più bisogno di speculazione edilizia. Per questo continuiamo a sostenere la petizione con la quale i cittadini milanesi chiedono al sindaco Sala e al governatore Maroni di indire un referendum per decidere il futuro degli scali. Si sono raggiunte più di 1.000 firme: firmate, è fondamentale per lanciare un messaggio importante a chi avrà il potere di decidere”, aggiunge Patrizia Bedori.

“Quella di questa mattina è la dimostrazione che, se motivati, i cittadini milanesi partecipano e si interessano alle vere problematiche della città. Speriamo che anche la giunta Sala se ne renda conto e inizi ad ascoltare i cittadini e le loro esigenze, non quelle di FS Sistemi Urbani. È a loro che deve rispondere”, conclude Simone Sollazzo.