Furti di biciclette, la commissione deve discutere dell’istituzione del registro

In questi giorni, la Guardia di finanza di Rho ha ritrovato in un capannone di Cornaredo 500 biciclette rubate a Milano e provincia. Le foto delle bici sono state pubblicate sulla pagina FB della polizia di Milano e si moltiplicano le richieste dei presunti proprietari.

“Se ci fosse stato il registro delle biciclette, la restituzione dei mezzi ritrovati ai legittimi proprietari sarebbe stato sicuramente più semplice. Alla luce di questi ultimi fatti di cronaca, chiediamo ancora più a gran voce la convocazione della commissione che, insieme alle associazioni di categoria e alla polizia locale, avrebbe dovuto discutere della mozione del M5S approvata dal Consiglio comunale a novembre proprio per l’istituzione del registro delle bici”, dichiara Patrizia Bedori, capogruppo M5S.

“Perché dopo una prima convocazione, vanificata dalla mancata presenza della polizia locale, la commissione dedicata non ha più discusso del registro delle biciclette? È un problema reale che continua ad affliggere i milanesi: per questo crediamo che il registro delle biciclette debba essere discussa al più presto per fare sì che venga istituito il prima possibile a tutela di tutti i milanesi vittime dei furti“, conclude Bedori.